Ultime notizie
Buone notizie per chi non trova le colonnine dei parcheggi, in questi...
Il progetto comprende la rigenerazione di una vasta area della...
Nuovo sciopero per la città di Roma che vedrà la circolazione dei...
Nuovo anno, nuovo sciopero per il Consorzio Roma Tpl che inizierà la...
La manifestazione sportiva che si tiene ogni anno il giorno di...
Quest’anno il concerto della notte di S. Silvestro sarà dedicato alle...
La festa è organizzata da Roma Capitale con lo scopo di portare lo...
Oltre alle normali corse degli autobus presenti nella capitale è...
La mostra Anni 70, Arte a Roma è un indagine sull'arte concepita ed...

Roma Capitale aderisce alla campagna 'Foreign Office contro violenza sessuale in aree di conflitto'

Colosseo illuminato in segno di adesione per la ricorrenza della festa della don
foto di romanotizie.it
Data evento: 
08.03.2013

Colosseo illuminato in segno di adesione per la ricorrenza della festa della donna l’8 Marzo

Roma Capitale attraverso la delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Lavinia Mennuni aderisce alla campagna di informazione “Preventing Sexual Violence In Conflict Areas (PSVI)” che ha come obbiettivo sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale sul drammatico crescendo di violenze sessuali nelle aree di conflitto, una violenza che colpisce indiscriminatamente donne, bambini e uomini, lasciando sulle vittime atroci traumi fisici e psichici. 

L’amministrazione capitolina aderisce alla campagna promossa dall’Ambasciata della Gran Bretagna della quale fanno parte anche l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), l’associazione “Se Non Ora Quando” e “Avvocati Senza Frontiere”.  Il primo incontro sul tema della violenza su donne e bambini, svoltosi  il 20 Febbraio presso la residenza dell’Ambasciatore britannico a Roma Sir Christopher Prentice, ha coinvolto il Gruppo di lavoro britannico ed esperti di diverse istituzioni che, a tutti i livelli e in vari ambiti, si occupano della tematica "Fermiamo la violenza sessuale come arma di guerra!". Il risultato di questo dialogo e confronto sarà un documento presentato all’attenzione dei Ministri degli Esteri del G8 che si riuniranno a Londra nei prossimi 10 e 11 aprile.

Il problema emerso è che la violenza sessuale in zone di conflitto viene esercitata indiscriminatamente (anche dalle forze di peacekeeping) con il preciso intento di rendere la situazione locale invivibile e spingere così le popolazioni ad abbandonare le aree. Inoltre sono pochissimi i crimini riconosciuti e puniti: durante il conflitto in Bosnia vi sono stati 50 mila reati sessuali accertati, seguiti poi da sole 30 condanne.

Uno dei problemi evidenziati è lo scarso o insufficiente controllo internazionale sul fenomeno, con poche indagini e documentazione e il problema non indifferente della diversità con cui gli ordinamenti giuridici dei diversi Paesi trattano la materia. Primo obbiettivo è stato, infatti, creare una rete omogenea di leggi sulla violenza sessuale tra i Paesi del G8 in modo da creare sistemi efficaci di sostegno e assistenza ai sopravvissuti.

Altro obbiettivo fondamentale della campagna è stato la formazione di un team di 73 esperti tra cui medici, avvocati, poliziotti, psicologi, specialisti di questioni di genere per la prevenzione alla violenza sessuale che opererà nei Paesi a forte rischio e cioè lungo il confine siriano, in Libia, nel Sudan meridionale, nella Repubblica Democratica del Congo, in Mali e in Bosnia-Erzegovina.  

Roma Capitale sosterrà la campagna promossa dall’Ambasciata Britannica grazie anche alla delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Lavinia Mennuni e alle sue parole verso questa causa:“È fondamentale rivolgere un impegno costante e lavorare, tutti, nessuno escluso, in condivisione, al fine di stigmatizzare duramente questo fenomeno, garantendo certezza della pena e sostenendo coloro che vivono il dramma di quella che è una delle più gravi violazioni dei più fondamentali diritti umani”.


Tag: Mondo, Colosseo, Roma Capitale, violenza sulle donne

Ti potrebbe interessare anche...

Per domenica 17 Giugno è indetta la "Giornata mondiale della lotta alla desertificazione", organizzata dalle Nazione Unite, per sensibilizzare verso le soluzioni possibili all'annoso...
Il prossimo 30 maggio a Dublino, in Irlanda, si svolgerà l’evento “Greenhouse Gas Emissions. The Challenge for Local Government”, per raccontare il progetto Roma per Kyoto e condividerne gli ottimi...
Secondo una ricerca condotta dall’Osservatorio sulla stampa estera attivato dall’Assessorato allo Sviluppo Economico, Ricerca, Innovazione e Turismo della Regione Lazio, i giornali internazionali...