Ultime notizie
Buone notizie per chi non trova le colonnine dei parcheggi, in questi...
Il progetto comprende la rigenerazione di una vasta area della...
Nuovo sciopero per la città di Roma che vedrà la circolazione dei...
Nuovo anno, nuovo sciopero per il Consorzio Roma Tpl che inizierà la...
La manifestazione sportiva che si tiene ogni anno il giorno di...
Quest’anno il concerto della notte di S. Silvestro sarà dedicato alle...
La festa è organizzata da Roma Capitale con lo scopo di portare lo...
Oltre alle normali corse degli autobus presenti nella capitale è...
La mostra Anni 70, Arte a Roma è un indagine sull'arte concepita ed...

Architettura

Con estremo piacere mi avvio in questo lungo e complesso progetto in cui cercherò di analizzare la storia dell'architettura di Roma e di presentarti le bellezze e le opere che fanno della città eterna la Caput Mundi. Sono un appassionato di architettura, oltrechè studente alla Sapienza di Roma nella facoltà di Ingegneria Edile - Architettura, e adoro la nostra città: la vivo, la assaporo, godo della sua magnificenza e del suo splendore e in questo progetto cercherò di renderti partecipe della mia passione.

Non sono uno storico o un professore di storia dell'arte, ne tantomeno pretendo di esserlo in questo mio viaggio che ti guiderà attraverso più di 2000 anni di storia: non so con certezza quanto tempo impiegherò per finire questo progetto, non so se ti piacerà il mio modo di scrivere, di vedere l'architettura, spero solo di riuscire ad appassionarti, di riuscire a comunicarti quel poco che so, a trasmetterti le emozioni che provo di fronte al Pantheon, o mentre pranzo al bar all'università all'ombra del Colosseo.

Nella trattazione di argomenti storici, nel nostro caso di storia dell'architettura, al fine di non ricadere in un mero elenco di fatti e date, ci si trova sempre ad esprimere pareri soggettivi, facendo l'argomento un pò più nostro e arricchendolo di critiche e pensieri personali.

Per cominciare vediamo insieme cosa si intende per storia dell'architettura: la storia dell'architettura è una parte della "storia" generale che ricerca le conoscenze e studia lo svolgimento storico, nel tempo e nello spazio, di una particolare attività umana detta "architettura."

Per comprendere al meglio quanto detto, analizziamo brevemente il significato dei due termini: "storia" e "architettura".

Storia

La storia, in generale, è la scienza che ha per fine la conoscenza del passato, nei suoi elementi e nelle sue fasi di sviluppo nel tempo. Ciò che caratterizza l'opera di uno storico, o qualcuno che veste i suoi panni come nel mio caso, non è tanto l'occuparsi dei tratti del passato in se stessi, quanto il considerare questi fatti - i pensieri, le azioni, le opere degli uomini nel processo di trasformazione del mondo e di se stesso - come fatti che, in luoghi determinati, si svolgono nel tempo in uno stato di continuo sviluppo storico. Pertanto ogni classificazione, periodizzazione e concenttualizzazione di periodi storici, pur utili ai fini pratici come termini di orientamento e strumenti di ordine e chiarezza, sono entro certi limiti astrazioni e convenzioni che non debbono sovrapporsi, come entità eutonome ed assolute, alla realtà dei fatti e deformare la loro interpretazione. Ogni fatto andrebbe sempre visto come un punto, più o meno saliente o significativo, di una linea di sviluppo di un processo storico in continuo mutamento.

Malgrado alcune prese di posizione teoriche di certi storici ottocenteschi, ritengo sia impossibile che la storia sia soltanto testimonianza o esposizione oggettiva di fatti, dati ed elementi oggettivi. La storia è testimonianza e giudizio: chiunqui si trovi dalla parte dello storico, malgrado ogni sforzo di obiettività, esprime un giudizio critico sui fatti che espone, anche solo selezionando ed ordinando i suoi dati ed accentuando l'importanza di alcuni rispetto ad altri.

Uno stesso avvenimento e fenomeno storico può dunque essere sottoposto ad una interpretazione e ad un giudizio diverso, anche radicalmente opposto, non soltanto tra uomini di diverse epoche ma anche dello stesso tempo, ma in una diversa posizione, con una diversa visione del mondo.

Architettura

L'architettura ha trovato, nelle diverse epoche storiche, con la teoria e la prassi, diverse definizioni: non dico una fesseria, quindi, se ti dico che la definizione di architettura, in certa misura, varia per ogni epoca. William Morris (1834 - 1896) ha fornito una definizione che è stata considerata valida fino al nostro passato più recente e che ancora possiamo assumere come ipotesi di lavoro ed oggetto di verifica "l'archiettura abbraccia la considerazione di tutto l'ambiente fisico che circonda la vita umana... l'architettura è l'insieme delle modifiche e alterazioni introdotte sulla superficie terrestre in vista delle necessità umane, eccetto il puro deserto" specificando che l'architettura non è solo degli architetti ma coinvolge la responsabilità di tutti gli uomini implicati a foggiare e trasformare l'ambiente fisico della vita di tutti.

L'architettura investe pertanto, mediante interventi umani, l'assetto spaziale degli ambienti di vita dell'uomo.

Da questa, così ampia e comprensiva ma troppo generica, definizione dell'architettura discende in larga misura il pensiero attuale degli architetti. Per Grophius e il movimento moderno l'architetto è "il progettista di ogni manufatto visibile e di ogni modifica dell'ambiente naturale, in relazione alla formazione dell'ambiente di vita dell'uomo". Per evitare equivoci si tende a definire l'architettura come quell'attività umana che è essenzialmente rivolta a programmare, configurare e costruire i luoghi fisici di vita dell'uomo in vista delle sue necessità: un'attività i cui risultati sono manufatti caratterizzati da volumi (esterni) e spazi (interni o esterni).

Potremmo andare avanti per ore citando e approfondendo le definizioni di architettura date e susseguitesi nel tempo: concludo lasciandovi con questa "Se in un bosco troviamo un tumulo lungo sei piedi e largo tre, disposto con la pala a forma di piramide, ci facciamo seri e qualcosa dice dentro di noi: qui è sepolto un uomo. Questa è Architettura" - Adolf Loos, 1910.

Bilbiografia

Nell'affrontare questo nostro viaggio mi avvalgo delle seguenti fonti:

Lineamenti di storia dell'architettura - Ed. Sovera
Architettura romana - Electa - John B.Ward Perkins